Diego Costa e Jan Oblak hanno trascinato l’Atletico Madrid a Lione, dove il prossimo 16 Maggio i Colchoneros proveranno a vincere la loro terza Europa League. Gli uomini di Simeone seguono così le orme dei cugini “maggiori”, il Real Madrid, che a Kiev proveranno a vincere la loro terza Champions League consecutiva. Ma analizzando i dati, Diego Costa & Co. non hanno nulla da invidiare all’armata di Zinedine Zidane.

diego costa atletico madrid arsenal 2018
  • CONDIVIDI
  • TWITTA

Diego Costa è tornato quest’anno a Madrid

Diego Costa

Dopo il gol al Lokomotiv, il naturalizzato spagnolo segna la rete più importante della stagione, quella che permette all’Atletico Madrid di volare in finale di Europa League. Il gol della rinascita possiamo definirlo, se consideriamo che a settembre 2017 Diego Da Silva Costa era in tribuna a Stamford Bridge, la casa del Chelsea di Antonio Conte. Ora è a 7 reti in 20 gare giocate con 5 assist.

Un ritorno in grande stile

Un ritorno in grande stile a cui si potrebbe aggiungere la classica ciliegina sulla torta quando allo Stade de Lyon, andrà in scena la finalissima continentale contro il Marsiglia di Garcia. 4 anni dopo il 24 maggio 2014, quando gli spagnoli si giocarono la Champions League contro i cugini del Real Madrid (finì 4-1 per i Blancos con il famoso pareggio di Sergio Ramos al minuto 90+3). Diego Costa c’era, ma giocò poco: solo 9 minuti prima di abbandonare il campo per infortunio. Ma questa volta l’epilogo sembra poter essere davvero molto diverso.

jan oblak portiere atletico madrid 2018
  • CONDIVIDI
  • TWITTA

Dal 16 luglio 2014, il portiere dei Colchoneros è lo sloveno Oblak

Jan Oblak

Dall’altra parte del campo c’è, però, anche Jan Oblak. Il portierone sloveno è una vera e propria saracinesca. 0.5 i gol concessi sia in Liga che in Europa League. Pertanto, il 63% delle partite giocate dall’Atletico Madrid sono finite con la rete inviolata. Oblak ha giocato 34 partite nel massimo campionato spagnolo per un totale di 3060 minuti, subendo solo una media di 0,44 gol ogni 90 minuti. Pertanto, il suo rapporto Clean Sheets è attualmente del 62%. Questo significa che Oblak non ha subito reti in 21 delle 34 gare disputate. Anche per questo motivo i Colchoneros sono secondi alle spalle del Barcellona e davanti ai rivali del Real in campionato.

Atletico Madrid: un pò di numeri

36 dei 55 gol segnati in Liga sono arrivati dopo il 55° minuto di gioco. Una statistica che possiamo tradurre così nei canoni del betting: over 1.5 secondo tempo. E quindi, di conseguenza, dobbiamo essere anche poco inclini ad una giocata Over 0.5 HT. Visti, poi, i numeri di Jan Oblak possiamo scommettere senza quasi alcun dubbio che molto raramente le gare dell’Atletico Madrid possano finire con 4 o più reti. La Liga non è ancora finita! Dunque, fate il vostro gioco!

VUOI GUADAGNARE CON IL MATCHED BETTING E LE SUREBETS?

PROVA GRATUITAMENTE IL NOSTRO SERVIZIO PER 7 GIORNI! SENZA IMPEGNO!

HAI CREATO UN ACCOUNT GRATUITO!

Share This

Ti è piaciuto? Condividilo!